mercoledì, Ottobre 20 2021

Diseguaglianza sociale e coalizione necessaria

C’è biso­gno di costruire un pro­getto con­creto che metta insieme le com­pe­tenze e le idea­lità neces­sa­rie a miglio­rare la vita di tutti. Per­ché dan­na­ta­mente con­creta è la forza di chi sot­trae le nostre ric­chezze e le con­cen­tra in poche mani ren­dendo con­cre­tis­sima la dispe­ra­zione di molti.

Read More 0 51

Dove siamo messi? Siamo messi malissimo.

Forse, per non essere del tutto pessimisti, possiamo guardare a quel milione di persone che sono state in piazza San Giovanni sabato scorso. E che hanno portato un po’ di vento nella stagnazione delle intelligenze. Ma abbiamo bisogno “che questo vento si trasformi in uragano. Di speranza”.
Oh, lo dice il Papa, non un pericoloso sovversivo. E fors’anche per questo siamo messi malissimo.

Read More 0 82

La discussione sull’articolo 18 è una presa in giro

L’Italia è al di sopra della media mondiale, non già di quella dei paesi industrializzati, come facilità di licenziamento. Eppure siamomo qui a farci prendere per i fondelli sull’articolo 18 invece di discutere su come rendere meno attraenti gli investimenti finanziari rispetto a quelli produttivi

Read More 0 48

Ciao Sub-Com, ma io voglio continuare ad essere…

voglio continuare ad essere un nero in Sudafrica, un gay a San Francisco (oggi in Russia, o in Iran, o nel nostro democratico Afghanistan)…

Read More 0 57

La desolazione del Pd nel “manifesto” del suo segretario Renzi. Altro che sinistra.

Nel “manifesto” del segretario del Pd non c’è traccia di sinistra. Anzi ripropone esplicitamente le linee di quella destra che ha riconquistato le posizioni che aveva perso nel ‘900

Read More 1 55

Sardegna è possibile. E l’Europa possibile?

L’occasione c’è ed è ghiotta. Non si chiama Michela Murgia ma Alexis Tsipras. Anche lui parla di Politica con la p maiuscola.

Read More 2 54

Con Tsipras, il vento di un’altra Europa

Non possiamo cedere i nostri diritti vincolandoli alle politiche di gestione del debito, dove più debito corrisponde a meno diritti esigibili. E una risposta utile, qualunque essa sia, non deve chiudersi in un percorso nazionale, per quanto sia buona cosa e utile cominciare dal proprio cortile.
Non è un desiderio messianico di un futuro gioioso ma inarrivabile. È un’esigenza di cambiamento, fuori dal quale rimangono solo le catene dell’asservimento, e un vento freddo che gela e cristallizza il futuro di queste terre.

Read More 0 68

Ritroviamo la via maestra? Capannelli per la Costituzione

Si torni in piazza a parlare di Costituzione. Ma non con un’altra grande manfestazione. Da soli, o in piccolissimi gruppi. In tutte le piazza di ogni città e di ogni paese. Con la Costituzione in mano, a leggere ad alta voce, e ad attaccar bottone con chi mostra segni di interesse. Spiegandola, raccontandola, mostrandone la concretezza e la necessità. Indicandola, anche, come via di uscita possibile e praticabile per la crisi culturale, economica e politica che blocca il nostro paese.

Read More 0 56
1 2 3 4 5